domenica 31 ottobre 2010

Le due vie di fuga per Silvio...

.
A Silvio restano ormai soltanto due vie di fuga, nel senso pieno del termine:
.
1) 'Ritirarsi' nella sua nuovissima e sontuosa villa di Antigua, anche se un pò fuori rotta rispetto alle sue abitudini, per continuare a condurre l'attuale stile di vita che, lui dice, non cambierà mai...
2) Donare i suoi averi ai poveri, ai disoccupati, a chi ha perso il lavoro (e Dio sa quanto ce ne sarebbe bisogno) e ritirarsi a vita monastica, sul fulgido esempio di San Francesco d'Assisi...

Sempre di un ritiro si tratta, qualcuno potrebbe osservare. Vero, anche se solo nel caso 1 avrebbe le caratteristiche di una vera e propria fuga materiale, alla Bettino per intenderci...
Nel caso della fuga spirituale (caso 2), si preparerebbe al gran passo (con largo anticipo, si spera per lui) nel migliore dei modi...
Sull'affermazione, poi, che lui non cambierà mai il suo stile di vita e i suoi amori, "mai dire mai", direbbe un Buon Pastore di anime... (*)

Tutte le altre possibili 'vie di fuga' sarebbero più propriamente delle 'vie di mezzo': difficili e penosi (non solo per lui ma per l'intero Paese) percorsi ad ostacoli, inclusi gli 'inciampi' nelle maglie della Giustizia, dal traguardo e dagli esiti molto incerti e a lui forse molto sfavorevoli...
.
Vedremo come andrà a finire...
Ma non solo a Silvio. Anche a tutti quei politici (suoi alleati e non solo...) i quali, fatte salve le eventuali debite proporzioni, si trovano ad annaspare in condizioni molto simili alle sue...
.----------
(*) Dal Vangelo secondo Luca (19, 1-10) - Domenica 31^ del tempo ordinario - 31 ottobre 2010:
Zaccheo, capo mafia di Gerico e degli odiati esattori-estorsori per conto di Roma, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura. Allora corse avanti e salì su un albero di sicomoro, perché doveva passare di là. Gesù lo vide e a lui si rivolse: “Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua”...
Zaccheo, forse, non se l'aspettava...

martedì 26 ottobre 2010

Marchionne venda l’Alfa Romeo a Volkswagen

.
In Italia non gli riesce di produrre utile?
Cominci col vendere qualche ramo improduttivo (di utili), l’Alfa Romeo a Volkswagen, ad esempio.
Nel giro di qualche tempo, per confronto, si potrà capire di chi è la colpa dell’insuccesso italiano del raggruppamento FIAT, in quale misura degli operai e in quale misura del management, se di chi lavora alle catene di montaggio oppure della strategia e dell’organizzazione aziendale, dell’innovazione, della ricerca e, non ultimo, del clima aziendale carenti.
C’è il dubbio che Volkswagen non mantenga gli attuali stabilimenti in Italia e non rispetti le leggi italiane così come i contratti di lavoro (che dovrebbero comunque essere fatti evolvere in modo consensuale e concordato)?
In VW non ci sono ancora né i cinesi né i coreani a comandare né, per loro fortuna, top manager come Marchionne, che farebbero temere in tal senso…
.

domenica 24 ottobre 2010

Fuochi d'artificio a Terzigno...

Non fuochi dritti e alti ma bassi e rasoterra...
.
Perchè quella è resistenza e contrapposizione ad uno Stato che gli è nemico, non una festa...
Anche in un duro contesto di tensione e sofferenza, non si spegne lo spirito e l'estro dei napoletani.
.
Quando e a fronte di quali ulteriori sacrifici saranno riconosciuti loro quei sacrosanti diritti per i quali si stanno battendo?
Inammissibile che oppressore sia quello stesso Stato che dovrebbe salvaguardare e garantire la democrazia, la giustizia e la salute per tutti i cittadini...
Da qui a raddrizzare le cose, la strada appare lunga e difficile...

Un primo, piccolo passo verso la risoluzione del problema? Mandare a ‘difendere’ lo Stato, al posto degli incolpevoli poliziotti e carabinieri, tutti i responsabili del disastro ambientale, a cominciare dai politici, rigorosamente disarmati, in modo che non ci scappi il morto…
.
Si spera che almeno la lotta non comporti danno alcuno per chi vi prende parte, specie per quelli che non coltivano insani propositi o preconcette intenzioni di fare del male...
.
[Foto tratta dal sito http://www.positanonews.it]
.

sabato 23 ottobre 2010

FDIC: Failed Bank List - Update: October 22, 2010

Fallimento banche USA: aggiornamento del 22 ottobre 2010
.
http://www.fdic.gov/bank/individual/failed/banklist.html
.

.
Seven more banks were closed and added to the list on Friday October 22th, bringing to 139 the number of U.S. bank failures this year:
.
> (Jacksonville, Florida-based) First Bank of Jacksonville, 2 branches;
> (Tampa, Florida-based) Progress Bank of Florida, 2 branches;
> (Gordon, Georgia-based) The Gordon Bank;
> (Barnesville, Georgia-based) The First National Bank of Barnesville, 2 branches;
> (Maywood, Illinois-based) First Suburban National Bank, 4 branches;
> (Overland Park, Kansas-based) Hillcrest Bank, 41 branches (!);
> (Scottsdale, Arizona-based) First Arizona Savings, A FSB, 7 branches.
.
Reports at the following links:
.

venerdì 22 ottobre 2010

Roberto Saviano e i soliti servi del potere

Il sofferto esordio della trasmissione dal titolo "Vieni via con me"
.
Se i servi del potere di turno quasi hanno il sopravvento su un pezzo da novanta come Saviano, si spiega come e quanto, nelle pubbliche amministrazioni, nelle società controllate dalla mano pubblica e ovunque arrivi lo zampino dei politici e delle cosche di potere, chi lavora con impegno, professionalità e serietà possa dare fastidio, essere emarginato ed umiliato. Il tutto per far posto ai raccomandati di turno, ai ruffiani, agli yes-men, alle teste vuote, quasi sempre mezze cartucce, incapaci o limitati sotto il profilo professionale, spesso arroganti e falsi con i loro subalterni e ricattabili da chi li ha insediati...
Una 'consuetudine' radicata e ben congegnata, che può inquinare tutta una struttura organizzativa, dai vertici a scendere fino ai livelli più bassi nella scala gerarchica.
In molte aziende di questo universo non si è mai voluto introdurre un criterio oggettivo e razionale di valutazione del personale perché minerebbe la loro 'organizzazione' e i loro molto soggettivi criteri di riconoscimento dei meriti e dei demeriti.
Un altro esercizio tipico di chi manovra le leve di comando di queste realtà è quello di separare le responsabilità dall'autorità, un binomio in realtà inscindibile: l'autorità a se stessi e ai loro fidati ruffiani, le responsabilità a quelli 'che non contano'...
Tarati a misura di queste specie di organizzazioni sono anche i metodi bulgari usati dai vertici nonché gestori delle cosiddette 'risorse umane' per cercare di liberarsi dei 'dissidenti', 'non allineati' e non sottomessi: dal sistematico logoramento al mobbing furbescamente camuffato, per finire con i pedinamenti... 'Metodi' che non sempre producono il risultato atteso da chi li mette in pratica...
Favori reciproci, mutuo supporto e, ove occorra, soccorso tra vertici e i fedeli affiliati delle diverse entità aziendali, come si conviene nell'Onorata Società o Associazione... che 'si rispetti'... E, perché no?, anche qualche liaison o trait d'union con la Procura competente per territorio male non fa, non si sa mai...
Dispiace che un personaggio del calibro di Saviano sia bersaglio di certe malefatte, ma "qui in Italia noi facciamo così".
Tutte le migliaia e migliaia di sconosciuti comuni mortali, che sistematicamente subiscono queste squallide 'organizzazioni' nel mondo del lavoro, non hanno strumenti di difesa. Possono reagire sì, ma a loro spese e per finire sempre più emarginati.
Provare per credere. Chiedere agli interessati, ossia ai lavoratori con le carte in regola, come se la passano e qual'è il loro livello di soddisfazione in questi ambienti...
E, ovviamente, a farne le spese non sono solo i diretti interessati, ma anche la produttività, l'efficienza e i risultati delle 'organizzazioni' di una tale specie, che fanno acqua da tutte le parti. Sprechi di risorse e malaffare sono più una consuetudine che un'eccezione...
Realtà 'produttive' che, se operassero in un libero mercato, sarebbero sbaragliate all'istante...
(E, ahinoi, si moltiplicano le testimonianze che, anche in molti ambienti di lavoro privati, non si scherza...)
Insomma, non solo le teorie organizzative più evolute non sono per niente applicate, ma non siamo nemmeno al taylorismo di cent'anni fà. Qui non si va oltre una sorta di taylorismo degenere, che nemmeno il più squallido dei manuali di organizzazione aziendale si azzarderebbe a menzionare e descrivere...
Chi credeva fossero faccende relegate agli ambienti bulgaro-sovietici, si è dovuto ricredere da quel dì... Anche nelle realtà locali, oggi rimasugli di quelli che furono feudi 'rossi' o di altra matrice, magari dall'intramontabile e imputrescibile (si fa per dire) impronta socialista (solo di nome ma degenere nella sostanza) che tuttora ovunque imperversa sotto false spoglie, le cose vanno così...
Anche "qui a Genova noi facciamo (da sempre) così" (quasi come nell'Atene di Pericle di 2500 anni fa (*), qualcuno direbbe...).
Per chi, a suo tempo, si era illuso che Silvio, da impreditore di successo, potesse spazzare via questo marciume portando una ventata di nuovo, si è dovuto ricredere: bulgaro-sovietico pure lui, come gli stretti collaboratori di cui si circonda, peggio degli altri. Forse non è un caso che sia amico di Vladimir Putin, già compagno dirigente del KGB e oggi capo in testa degli oligarchi russi..., un personaggio che ha un concetto molto 'personale' della democrazia e non ammette dissidenza: tra le innumerevoli vittime del suo regime non si può dimenticare Anna Politkovskaja, giornalista libera e coraggiosa, assassinata il 7 ottobre 2006 da un sicario, braccio armato dei servi del potere... "Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei", recita il proverbio...

Forse si deve toccare il fondo prima che qualcosa di buono succeda... E verso il fondo si sta rapidamente rovinando...
.
(Un post precedente su questo tema: “Fuori le mafie dalla Val Susa” del 23 gennaio 2010)
.
----------
----------
Integrazione del 13 novembre 2010:
Un noto e stimato Professore di Meccanica Razionale presso la Facoltà di Ingegneria a Genova, ha espresso un'opinione drastica e tutt'altro che irrealistica sul concetto, purtroppo molto relativo, del 'toccare il fondo': "Quando si avrà la sensazione di averlo toccato, non sarà così perchè ci sarà chi 'scaverà' ancora per scendere ulteriormente...".
Anche l'affermazione che 'qualcosa di buono' possa succedere nel baratro è del tutto relativa e da verificare... Molto dipende da quello che ciascuno può intendere e si aspetta per 'buono'...
.

giovedì 21 ottobre 2010

Le previsioni di Europe 2020

.
Nubi di tempesta sugli USA e, di riflesso, sul resto del mondo globalizzato nei mesi a venire.
.
Le previsioni sull'evoluzione della crisi, contenute nel bollettino n° 47 del 15 settembre scorso, sono riprese e riconfermate nel successivo e più recente bollettino n° 48 del 15 ottobre:
.
> http://www.leap2020.eu/GEAB-N-47-is-available-The-Global-systemic-crisis-Spring-2011-Welcome-to-the-United-States-of-Austerity-Towards-a-very_a5168.html?preview=1
> http://www.leap2020.eu/GEAB-N-48-est-disponible-Crise-systemique-globale-Anticipation-LEAP-E2020-de-39-risques-pays-2010-2014-Plongee_a5292.html

Il guaio è che gli Analisti di Europe 2020 hanno il pallino di centrare il grosso delle loro previsioni... (forse non quelle su Eurolandia...).
..

Gran Bretagna: chi pagherà il conto della crisi

.
Il Piano di Austerity o, più semplicemente, Piano dei Tagli presentato ai cittadini britannici dal loro governo 'per uscire dalla crisi', in sintesi:
> taglio di 500.000 posti di lavoro in quattro anni nel pubblico impiego;
> tagli alla spesa pubblica per 83 miliardi di sterline pari ad una media di circa il 20÷25% in meno per ogni ministero;
> tagli allo stato sociale per complessivi 18 miliardi di sterline.
.
Forti dubbi che il piano sia efficace e risolutivo.
Riguardo alla crisi finanziaria, i 'risparmi' non basteranno a tappare gli enormi buchi nei bilanci pubblici del Regno Unito provocati in questi anni...
Riguardo alla crisi economica, questo piano avrà l'effetto perverso di innescare un'accelerazione verso la recessione...
Post precedente sul tema: Probabile scenario prossimo futuro...
.
Qui di seguito alcuni dei molti articoli che trattano l'argomento:
.> http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/201010articoli/59634girata.asp
> http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE69J08820101020
> http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=102962
.

martedì 19 ottobre 2010

Matematica applicata... alle previsioni:

.
Bettino : Hammamet = Silvio : Antigua
.
Più difficile prevedere i tempi...
.

domenica 17 ottobre 2010

Ci sono certi 'sindacalisti'...

.
... i quali credono di poter gestire e controllare gli eventi che verranno...
.
A parte il fatto che non hanno saputo rappresentare degnamente il mondo del lavoro nemmeno in 'tempi di vacche grasse' ove tutto sarebbe stato più abbordabile, ora c'è da temere che faranno la fine di chi, credendo di condurre il carro, ne verrà travolto.
.
Che non siano con i piedi per terra, a rappresentare chi lavora (e chi non) , lo si capisce anche da qualche segno esteriore. Lo scenario del loro ufficio, dal quale rilasciano le interviste, ad esempio: pare più l'Ufficio della Presidenza della Commissione Europea che quello di un rappresentante dei lavoratori. Forse hanno in mente di spiccare il salto verso altri lidi, come molti loro predecessori, magari giusto a presiedere qualche istituzione nazionale o europea...
.
.

Grecia verso il 30% di poveri

.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2010/10/17/visualizza_new.html_1731725540.html
.

Una Società in decomposizione, dove si muore per futili motivi...

.
... http://www.beppegrillo.it/2010/10/i_futili_motivi/index.html
.
Ammesso che non sia già troppo tardi, bisognerebbe eliminarne le cause: la gramigna e il cattivi esempi, ovunque insediati o annidati, specie agli alti livelli, prima che la gente normale, in massa, finisca per scannarsi a vicenda…
..

sabato 16 ottobre 2010

FDIC: Failed Bank List - Update: October 15, 2010

Fallimento banche USA: aggiornamento del 15 ottobre 2010
.
http://www.fdic.gov/bank/individual/failed/banklist.html
.

.
Seven more banks were closed and added to the list over the last 3 weeks, bringing to 132 the number of U.S. bank failures this year:
.
Two on Friday September 24th:
....> (Ponte Vedra Beach, Florida-based) Haven Trust Bank Florida, 2 branches;
....> (Arlington, Washington-based) North County Bank, 4 branches.
.
Two on Friday October 1st:
....> (Crawfordville, Florida-based) Wakulla Bank, 12 branches;
....> (Shoreline, Washington-based) Shoreline Bank, 3 branches.
.
Three on Friday October 15th:
....> (Olathe, Kansas-based) Security Savings Bank, F.S.B., 9 branches;
....> (Chesterfield, Missouri-based) WestBridge Bank and Trust Company;
....> (Jefferson City, Missouri-based) Premier Bank, 9 branches.
.
Reports at the following links:
> http://www.depositaccounts.com/blog/2010/09/two-banks-and-three-corporate-credit-unions-seized-by-regulators.html
> http://www.depositaccounts.com/blog/2010/10/two-bank-failures-in-florida-and-washington-state.html
> http://www.depositaccounts.com/blog/2010/10/two-banks-in-missouri-and-one-in-kansas-closed-by-regulators.html
> http://problembanklist.com/category/bank-failure/
.

venerdì 15 ottobre 2010

Francia: quelli dello 'Zoo' d'Oltralpe...

La Francia in sciopero duro...
.









.
>http://news.search.yahoo.com/news/search;_ylc=X1MDMjE0MjQ3ODk0OARfcgMyBGZyA25ld3MtdXMtc3MEZnIyA3NhLWdwBGdwcmlkA1B3UkZWOW1JVEthQnllYlp1M19KbUEEbl9ncHMDNQRwb3MDNQRwcXN0cgNmcmFuY2UlMjBzdHJpa2UEcXVlcnkDZnJhbmNlJTIwc3RyaWtlJTIwcmV1dGVycwRzYWMDMQRzYW8DMQ--?ei=UTF-8&fr=news-us-ss&p=france%20strike%20reuters
.
>http://news.search.yahoo.com/search;_ylt=A0wNdCbMpLhMPH0ANRjRtDMD?p=france+strike+reuters&fr=news-us-ss&type=photo&xargs=0&pstart=1&b=16
.
> http://sg.news.yahoo.com/rtrs/20101015/twl-oukwd-uk-france-port-bd5ae06.html
.
> http://au.news.yahoo.com/thewest/a/-/world/8129456/french-rail-workers-vote-to-extend-strike-unions/
.

Atene: quelli dello 'Zoo' dell'Acropoli


Greek riot police storm Acropolis
Le squadre anti-sommossa della polizia greca prendono d'assalto l'Acropoli
.




.





.
.
Forzate 'le gabbie dello Zoo' dell'Acropoli dalle squadre anti-sommossa e cacciati gli occupanti a colpi di manganello e lacrimogeni: erano i dipendenti precari del ministero della cultura che protestavano contro l'imminente licenziamento di centinaia di loro e il mancato pagamento di un considerevole numero di stipendi arretrati... Impedivano l'ingresso ai turisti...
..

mercoledì 13 ottobre 2010

Ultras Serbi: carne per i denti del duro Maroni...

... Peccato che non c'era.
.
Genova, 12 ottobre 2010.
Già Anniversario della Scoperta dell'America ad opera del 'concittadino'-navigatore Cristoforo Colombo, da oggi anche giorno della Rimembranza Serba: Dio, Patria e Famiglia (ma, purtroppo, non proprio questo...) nelle loro 'più che calorose gesta di saluto'...
.
Verrebbe anche da pensare ai Fatti del G8 (http://it.wikipedia.org/wiki/Fatti_del_G8_di_Genova) ma, non solo i giorni di calendario, anche gli attori, scene, retroscene e moventi (e anche la gravità degli eventi) non collimano... Solo gli atteggiamenti violenti, gli effetti prodotti e le sensazioni, in qualche misura, si ripropongono e rivivono...
.
Comunque sia, missione compiuta da parte degli ultras serbi, ivi incluso l'obiettivo della loro visibilità globale...
.
Se questo è un flash (purtroppo non l'unico) di quello che ci aspetta lungo la china della inarrestabile crisi economico-sociale che pare non conoscere confini, c'è di che preoccuparsi, e non poco...
.

domenica 3 ottobre 2010

Achtung! Banditi! Hanno aperto le gabbie degli zoo!

.
Un 'bandito-terrorista', conducente di autobetoniera, blocca con il mezzo l'accesso al Parlamento irlandese a Dublino.

.
Altri atti, di matrice 'terroristico-eversiva', segnalati da Associated Press, BBC e altre primarie fonti d'informazione, ripresi nel post precedente (del 30 settembre):
Anti-austerity protests sweep across Europe
.
Per dirla 'alla Marchionne', «... La bussola è partita, qualcuno ha aperto i cancelli dello zoo e sono usciti tutti...», sì ma in tutta Europa, non solo in Italia.
Ma questo Marchionne, che parla come fosse un impresario provinciale mai uscito dal suo ambito e all'oscuro di quel che succede fuori dalla sua officina e tutt'intorno a lui, non era quel top manager globale con tre cittadinanze? [Intervista integrale al guru FIAT nell'articolo online al link http://www.iltempo.it/politica/2010/10/03/1206378-marchionne_italia.shtml?refresh_ce ; altri analoghi articoli, più o meno completi, si possono trovare ricercando con le parole chiave 'marchionne zoo'].... Tutto da provare, poi, che esistano impresari tanto 'provinciali' e isolati dal mondo da non avvertire la crisi sulla loro pelle...
.
Anche i Maroni gridano: "Al lupo! Al lupo!", e ne hanno ben donde!
.