sabato 31 maggio 2014

Dear Beppe, Remember Your Early & Main Mission...

Breve appello a Beppe Grillo...

Caro Beppe,
.
Ricordati della fondamentale Missione che hai intrapreso con il tuo Movimento, carte in regola e buon esempio alla mano:
"Combattere la Casta, i suoi privilegi, le sue malefatte, le sue ruberie e gli incommensurabili danni che ha provocato al Paese imperversando per decenni..."
In questa lotta siete il solo movimento politico che si è impegnato seriamente... Nessun altro partito o movimento era mai arrivato a tanto...
.
Non hai notato che è bastata meno di una settimana per vederli tutti, vincenti e perdenti, ricompattati e ringalluzziti? In questo frangente, trovano tutti la loro linfa vitale nonché ragione di sopravvivenza e aggregazione soltanto pensando al vecchio detto 'Mors tua vita mea'... 
Non li vedi tutti pimpanti, tanto i vecchi come i nuovi arrivati, ai convegni e nei salotti?
.
La Magistratura si sta muovendo... E continuerà a farlo, se avrà la forza di muoversi autonomamente dagli altri poteri dello Stato... E, ahi noi, i condizionamenti, ad opera della Casta e dei suoi potentati più o meno occulti, sono da sempre in azione!
Un supporto in tal senso, tanto in campo politico quanto morale, assiduo e discreto, appare importante...
.
Non andare a impiccarti a Bruxelles...
Non imboccare vicoli ciechi...
Non impelagarti, non solo con i fatti, ma nemmeno a parole...
.
Riordina le idee e le forze e riprendi la strada...
La crisi, per causa loro, imperversa e si avvita...
Con te, cammin facendo, troverai la maggioranza assoluta degli italiani, non solo il 20% degli elettori votanti...

sabato 24 maggio 2014

Cosche di Potere & Malaffare: la Liguria non resta mai indietro...

La punta dell'iceberg emerge, da Imperia a La Spezia passando per Genova...

Da Claudio Scajola (imperiese doc) a Luigi Grillo (oriundo di Carrara ma spezzino di adozione) a Sergio Cattozzo (ligure di adozione) per finire (si fa per dire) con Giovanni Berneschi & Compari (genovesi doc e di adozione) nella maxi-truffa con rapina alla Banca CaRiGe...
L'Onorata Società Ligure del Malaffare emerge dal torbido (Scajola già da un bel pò, a dire il vero)...
Come detto, è solo la punta dell'iceberg...
Se gli Inquirenti riusciranno a procedere, porteranno alla luce altro e di più...
Le patrie galere, seppure già stracolme, aspettano...
Alla fine si potrà fare la graduatoria 'di merito'...

Una realtà non più di tanto occulta (*), più volte trattata in questo blog...
----------
(*) Fino a ieri maldestramente negata e sistematicamente insabbiata nei suoi effetti, questo sì...

Aggiornamento del 30 maggio 2014
Berneschi, l'ex presidente di CaRiGe agli arresti domiciliari per via dell'età, è stato tradotto ieri nel carcere di Genova Pontedecimo per aver tentato di movimentare capitali impartendo disposizioni telefoniche dal suo domicilio ad un suo fiduciario per tramite di un familiare...
Carige, Berneschi depistava le indagini: in carcere
Sotto la lente della Procura di Torino il comportamento di 4 magistrati liguri nell'affaire Berneschi & Co... Carige e lo scandalo talpe, indagine su 4 giudici
                                                                                    Vignetta di Stefano Rolli, Il Secolo XIX del 30 maggio 2014

giovedì 22 maggio 2014

«Non votate i Buffoni», ripete Renzie...

Sottotitolo: 'La crisi totale, i Bluff & le Bolle'
.
Se i beccaccioni, confusi e sballottati tra questo suo messaggio e le balle & lusinghe che spara e ripete giornalmente, dovessero votare in buon numero per i suoi candidati (quelli che fanno capo al PD, per intenderci), si andrà alla prova dei fatti dopo il voto...
E' evidente che, quanto più passa il tempo, tanto più la 'Bolla Renzie' si va gonfiando, di pari passo con l'acuirsi della crisi economica, e tanto più sarà sventagliata di merda per tutti (o quasi tutti...) allorquando scoppierà...
.
Sull'altro fronte, Beppe Grillo, sentite certe sue sparate a ruota libera che suonano incontrollate, non propriamente meditate nei loro effetti e forse nemmeno più di tanto condivise nel suo Movimento (e ancor meno fuori), dà l'impressione di non voler sfondare più di tanto...

Aggiornamento del 26 maggio 2014 (post esito elettorale)
Undici milioni di elettori appesi all'illusione Renzie...
Ma dare dell'Illusionista al nostro personaggio suona eccessivo... La mente corre al protagonista dell'omonimo film, il quale aveva ben altri numeri e otteneva ben altri risultati, parlando poco e, quel poco, forbito e misurato...
Altri appellativi, molto meno nobili (come quello da lui attribuito al suo ben noto antagonista in campo), fanno al caso suo...
Ad ogni buon conto, la quasi-previsione di cui sopra (datata 22 maggio scorso), almeno a tutt'oggi, non pare da cestinare...
Beccaccioni non è poi un termine più di tanto irriguardoso... A ragion veduta, buontemponi sarebbe stato più appropriato per quelli che hanno fatto numero... Che, se a questo mondo lo fossero tutti e non ci fossero i 'furbetti' a raggirarli, forse sarebbe un mondo nemmeno male, tutto sommato solo un pò scialbo...
A proposito di furbetti & furfanti, i marpioni della politica e del malaffare, visto l'esito delle consultazioni, possono riprendere fiato... Quando mai lo hanno dovuto trattenere?, più d'uno si chiederà...
Come già avuto modo di dire, ammesso che possa essere di consolazione (il che non è scontato), quello che ad oggi non è riuscito a Grillo, riuscirà alla crisi...
Con Grillo o senza Grillo...

Aggiornamento del 28 maggio 2014
Una chiara e lineare analisi del 'fenomeno Renzie' arriva, ancora una volta, dall'Antropologa Prof. Amalia Signorelli, ospite ieri sera nella trasmissione Ballarò. Una persona di elevata professionalità e non comune capacità di analisi, sintesi ed espressione verbale. Ma il mediocre livello e l'invadenza degli altri partecipanti (*), abbinati alla destrezza a senso unico del conduttore, ne hanno adombrato il suo importante e spassionato apporto. Un breve intervento senza possibilità di successive repliche significative in termini di tempo concesso, al contrario degli altri intervenuti... Un pregiato vaso di fine ceramica in mezzo a tanti vasi di ferraglia...
Anche la 'compagna da salotti' ministra Pinotta pretende di avere la ragione dalla sua nel confronto diretto con l'Esperta Analista di comportamenti umani...
Tutti mantenuti dallo Stato, vuoi direttamente vuoi indirettamente, e quindi dai cittadini contribuenti gli altri partecipanti: un bel giro di ruffiani e opportunisti, nella migliore delle ipotesi emeriti incompetenti, sempre comunque arroganti ed invadenti, politici e giornalisti in primis...
Forse la nostra Emerita Antropologa dovrebbe guardarsi e tenersi alla larga da certi ambienti e da certe 'compagnie'...
Un post precedente sul tema...
Renzie, una eloquente riduzione ai minimi termini...
----------
(*) E' una rigorosa regola dell'attuale società 'civile' che si palesa al meglio nei salotti TV: sono sempre gli (e le) Azzeccagarbugli, tra i più assidui invitati, a tener banco...    

giovedì 8 maggio 2014

Marco Travaglio vs Giuliano Amato: scontro impari...


Dopo la querela per diffamazione, con richiesta di risarcimento da mezzo milione di Euro, intentata dall'ex-delfino di Craxi contro Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio rincara la dose...
Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano: “Amato, perché fai così?” 

Non ci sono molte spiegazioni: il dott. Sottile deve godere nel farsi massacrare a ripetizione...

Marchionne e gli Obiettivi…


E’ risaputo: un qualunque obiettivo, per essere considerato tale, deve rispettare il requisito della oggettiva raggiungibilità, oltre a tutti gli altri requisiti…
Direzione per obiettivi
Gestione per obiettivi
Se è irraggiungibile ovvero è irrealistico, non è un obiettivo. E' qualcosa di diverso, con una dose di aria fritta che fa da legante, in percentuale variabile...
A maggior ragione quelli strategici di un grande gruppo multinazionale come Fiat Chrysler Automobiles di Marchionne…
Se il 'super-manager' annuncia in pompa magna degli ‘obiettivi’ ambiziosi a tal punto da essere irragionevoli e fuori dal seminato, un pò sul modello 'Imbrogli & Balle' del premier Renzie, ci può essere qualcuno che non se la beve…
Il mercato boccia il piano Marchionne...
Piano industriale FCA, la Borsa non crede a Marchionne...
Un 'super-manager' dilettante oltre che spara-palle, si direbbe, a giudicare dalla reazione dei mercati...
.
C’è poi la contestuale nuova lettera ai 300.000 ‘colleghi’ dipendenti del raggruppamento, a quali chiede il massimo della collaborazione per il loro 'raggiungimento'…
.
Conoscendo il personaggio, potrà sempre dire che sono stati i suoi 'colleghi’ alle catene di montaggio a non fargli centrare gli ‘obiettivi’ che si è dato…
.
Aspettare per vedere e toccare con mano…

martedì 6 maggio 2014

Boccuccia "a cuoricino" o a "cul di gallina"?


I due giornalisti Vittorio Feltri e Marco Travaglio non la pensano allo stesso modo, nemmeno a proposito di un dettaglio, essenzialmente fisico, sul cui giudizio dovrebbe esservi piena e univoca condivisione...
http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/11598644/Feltri---Renzi-e-Berlusconi.html
http://espresso.repubblica.it/opinioni/carta-canta/2014/04/29/news/una-costituzione-riscritta-dai-bidelli-1.163196  (Travaglio aveva scritto: «Appena uno si azzarda a mettere in dubbio la bontà della riforma elettorale "Italicum" o di quella del Senato, il premier e la sua vestale Maria Elena Boschi arrotano le boccucce a cul di gallina...»)
Liberati da ogni forma di sentimentalismo, favorevole o avverso che sia, almeno su questo particolare, dovrebbero far convergere i loro punti di vista...
I loro divergenti giudizi gettano nella costernazione milioni di italiani, dubbiosi e smarriti...

P.S. Secondo taluno, dalla visione piuttosto terra terra e poco lungimirante, trattasi più semplicemente della 1^ fase di 'boccuccia' alla Valeria Marini...
Una spassionata consulenza di Silvio, Padre Nobile di pecorelle smarrite e non, sarebbe più che pertinente... Alla fin fine, gli procurerebbe meno fastidi che criticare i giudici...
«»

Renzie allo stadio con le carogne…

Roma, Stadio Olimpico, finale di Coppa Italia Fiorentina-Napoli

Appena il Renzie annusa (e vede) l’aria che tira, alza i tacchi e se ne va…
.
Riguardo all'ambiente in questione, carogne non si nasce... Carogne si diventa… Non solo grazie a tutte quelle incubatrici che sono le ‘onorate famiglie’ più o meno allargate, ma anche grazie all'esempio dispensato dall'alto da certi (e non pochi) personaggi della politica e delle istituzioni… Con  tanto di trattative e compromessi al seguito…
Dopo la ‘semina’, che perdura da decenni, irrompe la stagione della raccolta dei ‘frutti’…
Un Paese in corsa verso lo sfascio, economico e morale, con tanto di effetti eclatanti, che si manifestano con sempre maggiore frequenza e gravità…
Il percorso è segnato: un vicolo cieco che rovina verso il fondo, senza vie di fuga in vista…
.
Si parla di esempi dispensati dall’alto? Toh, ecco spuntare Skeleton Fassino, il ‘compagno’ sindaco di Torino, anche lui allo stadio, più precisamente quello che rimane del Filadelfia, alla commemorazione dei calciatori del Grande Torino, vittime dell’incidente aereo di Superga…
Torino, Fassino mostra il dito medio ai tifosi granata...

----------
P.S. Il colmo sarebbe se la Nuova Liberazione fosse innescata da qualche carogna... Se così dovesse accadere, non sarebbe nemmeno una novità assoluta... Giovanni Battista Perasso, bonariamente conosciuto come il Balilla, non era stato poi così diverso...

“Fuori le mafie dalla Val Susa”


Aggiornamento del 26 giugno 2014
Lutto nel mondo del calcio e non solo per la morte di Ciro Esposito, tifoso del Napoli gravemente ferito da un colpo di pistola negli scontri di Roma del 3 maggio scorso, prima della finale di Coppa Italia.
Un tragico epilogo, dopo 52 giorni di calvario, che addolora tutti indistintamente, tifosi e non tifosi... 

sabato 3 maggio 2014

Società Autostrade, monopolio con 'sconto' ai 'pendolari telepass'...


I clienti Telepass, di norma, accedono al relativo sito online a seguito dell'avviso e-mail di avvenuta emissione di nuova fattura trimestrale, per prenderne visione ed eventualmente scaricarne copia.
Quindi solo in concomitanza con l'emissione dell'ultima fattura, la più parte dei clienti Telepass ha potuto informarsi sul sito (a molti sarà pure sfuggito il dettaglio, nonostante i caratteri in colore rosso) della possibilità di usufruire di uno 'sconto pendolari' su certe tratte autostradali che non hanno valide alternative sulla viabilità ordinaria.
Dai media, che somministrano in continuazione notizie banali e lavaggi di cervello alla nausea, nessuna utile informazione al riguardo...
Una notizia della serie "Meno si sanno in giro, meglio è" (per le casse delle Autostrade, in questo specifico caso, ovviamente)...
Omertoso e complice, un tale silenzio....
"Meglio tardi che mai, essere informati", qualcuno dirà...
Ma veniamo alla sostanza, alle condizioni e ai termini, in sintesi....
Lo 'sconto' risulta in vigore da febbraio scorso... Quando non è nullo, è comunque molto modesto... Percentualmente variabile, in funzione del numero di transiti riferiti allo stesso prefissato percorso, è nullo fino a 20 transiti, oltre i quali viene centellinato in unità percentuali crescenti... Roba da speziali col bilancino... (Vedere il sito Telepass per i farraginosi dettagli oppure quello del ministro dei trasporti, tramite il link sotto riportato)...
"Riguardo all'algoritmo di calcolo, per macchinoso che sia, esistono i computer e i programmatori...", quel qualcuno dirà...
Peccato salti fuori che lo 'sconto', quando spetta in qualche misura, non è automaticamente applicato ma, per usufruirne, occorre farne esplicita richiesta.
Lo 'sconto' verrà applicato dal 1° giorno del mese entro il quale l'adesione è stata perfezionata.
Guardacaso, l'avviso e-mail di avvenuta emissione di fattura con scadenza fine aprile è stato trasmesso ai primi di maggio (ieri, per la precisione), oltretutto a fattura già scaduta... Giocoforza, se quello è stato il momento per molti clienti di sapere dello 'sconto' e della necessità di farne richiesta, si sono persi, non solo i mesi di febbraio e di marzo, ma anche quello di aprile...
Questo accade ai detentori di telepass...
E quelli che non c'è l'hanno? Sollevati a priori da ogni fastidiosa incombenza, resta solo la presa per il culo...
Complimenti alla Onorata Società Autostrade per l'Italia!
Sono centellinati allo stesso modo gli emolumenti dei suoi manager?
... E tanti, tanti complimenti anche al ministro Lupi!

Segnali deboli, ma pur sempre segnali, di una crisi che non ammette vie d'uscita, anche a causa dei balzelli, lacci, laccioli, ruberie e furberie, monopoli e zavorre dai quali è impossibile liberarsi...
----------
P.S. Autostrada Genova-Serravalle Scrivia: quasi ottant'anni di pedaggi (fanno ottanta tondi il prossimo anno 2015)... Non si è ancora ripagata?