giovedì 28 febbraio 2013

La crisi siriana non passa per Roma...

... Titola un articolo di Repubblica
http://stabile.blogautore.repubblica.it/2013/02/28/la-crisi-siriana-non-passa-per-roma/

Ma, al di là delle questioni trattate nell’articolo, stona l’atteggiamento ridanciano del ministro Terzi ripreso al fianco del rappresentante dell’opposizione al regime siriano.
E’ pienamente cosciente, il nostro ministro, della finalità che taluni possono aver attribuito al summit, delle aspettative che può aver generato ma, soprattutto, dei continui eccidi di civili e drammi umani di ogni sorta che si stanno consumando in Siria?
Con i tempi che corrono e le patenti di clown che vengono appioppate con troppa disinvoltura, forse, in gravi circostanze del genere, dovrebbe mostrare un pò più di sensibilità (se ce l'ha) o, quanto meno, il giusto atteggiamento…
.
C'è chi non dà peso a questi 'dettagli' e tesse solo elogi a favore del ministro...
http://www.ilmondo.it/esteri/2013-02-28/siria-kerry-ringrazia-italia-roma-riunione-molto-efficace_208648.shtml
... E chi cerca di vedere gli aspetti positivi del vertice di Roma...
http://it.radiovaticana.va/news/2013/02/28/vertice_degli_amici_della_siria_a_roma:_assad_lasci_al_pi%C3%B9_prest/it1-669173
.

mercoledì 27 febbraio 2013

Silenzio! Parla il compagno D’Alema, capo del Copasir!


Mostro Baffino, eminenza grigia del Partito Democratico (già Partito Comunista Italiano), mai sparito dalla scena, invoca le 'larghe intese'...
Ha ragione Grillo: sono degli Zombi… Pronti a fare ancora chissà quanti e quali disastri...
http://www.bbc.co.uk/news/world-europe-21605388 (l'intervista versione originale BBC)
http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=32709 (Grillo risponde, in italiano) 

.
Copasir = Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica...
Comrade Baffino ne è a capo: sotto di lui, vede un pò del suo KGB...

Bersani: «Grillo dica cosa vuole fare…»


Patetico, questo personaggio politico…
Non sa ancora quello che vuole Grillo…
Non è stato in grado di informarsi? Non sa leggere? Non gli è stato riferito?
Perché perde tempo e fa perdere tempo con queste battute idiote?
Non potrebbe già controbattere e magari circoscrivere i punti del programma di Grillo che lui condivide in tutto o almeno in parte? Che so, tanto per partire, finalmente, con qualche iniziativa intelligente che sia anche una ventata di nuovo e di buon esempio per tutto il Paese (e non solo...):
 abolizione dei finanziamenti pubblici ovvero dei rimborsi elettorali ai partiti;
 abolizione dei finanziamenti pubblici ai giornali;
 una vera ed efficace legge anti-corruzione;
 legge sul conflitto di interessi;
 drastico ridimensionamento e regolamentazione degli emolumenti, dei vitalizi e pensioni di politici e boiardi;
 istituzione del “politometro” e del "faccendometro" per accertare gli arricchimenti illeciti, con perseguimento dei reati e conseguenti confische ai sensi di legge;
 elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato;
 massimo di due mandati elettivi;
 accantonare i faraonici progetti di TAV, ponti e gronde, visto che il Paese è ormai con le pezze al culo, in forte recessione, forse già nell'anticamera di una drammatica depressione, e non ci sono nemmeno più i soldi per la copertura dei bisogni primari;
e via dicendo…

http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf
http://www.ilpost.it/ludovicobessegato/2013/02/26/i-20-punti-di-grillo-commentati/

Una cosa è certa: non c’è più tempo da perdere, men che mai in elucubrazioni e 'tattiche' vecchia maniera…
.

martedì 26 febbraio 2013

La politica italiana ante e post elezioni...


«Le vieux monde se meurt, le nouveau monde tarde à apparaître et dans ce clair-obscur surgissent les monstres...»
«Il vecchio mondo è morente, il nuovo mondo tarda ad affermarsi e in questo chiaro-scuro emergono i mostri...» 

Libero adattamento all'attuale lunghissima fase politica italiana della citazione attribuita ad Antonio Gramsci e richiamata dagli analisti del LEAP Europe 2020 nel Bollettino n° 72 del 15 febbraio scorso a proposito della crisi sistemica globale...
http://www.leap2020.eu/GEAB-N-72-est-arrive--Crise-systemique-globale-Second-semestre-2013-La-realite-ou-l-anticipation-de-l-effondrement-du_a13372.html
http://fr.wikipedia.org/wiki/Antonio_Gramsci

Una citazione che sembra calzare a pennello anche sull'attuale, interminabile crisi e decadenza della politica italiana....
... Con i vecchi mostri duri a morire e sempre pronti a rigenerarsi all'occorrenza...
... E altri ancora pronti a materializzarsi prima che il 'nuovo' si affermi ...

domenica 24 febbraio 2013

Ho un amico che ha un cavallo da tiro...


... Un bel cavallo che cura come fosse un figlio. E il cavallo che si comporta di conseguenza nei suoi confronti.
Ovviamente ha anche una stalla e un piccolo appezzamento di terreno.
Non lo fa lavorare perché non ve n'è ragione e tanto meno le condizioni dei tempi che furono...
Lo tiene per pura passione. Una passione che ha da vecchia data e che ora coltiva da pensionato senza altro pretendere, con un costo di mantenimento non trascurabile da sopportare.
Una  passione alquanto strana, qualcuno dirà. Vero, ma non è l'unico, anche se non sono in molti. Quanti basta, però, per ritrovarli d'estate alle feste patronali, con i loro cavalli bardati a festa, a tirate il carro con la statua della Madonna o di San Rocco in processione: quattro cavalli da tiro con in testa quello più docile e di facile comando.
Ho sentito questo mio amico parlare al suo cavallo, giusto in testa alla serie dei quattro: gli ho sentito dire due sole parole: "ferma" e "vanni" ("fermati" e "vai", in genovese) e il cavallo fermarsi o muoversi...
Forse ci rimediano una mangiata e il rimborso delle spese dell'autocarro per il loro trasporto quando la distanza da coprire, dalle stalle al paese in festa, è un pò eccessiva.
Ora deve renderne conto al Fisco, visto che avere il cavallo, per il Fisco, è un lusso...
http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2013/02/22/APcrVjoE-redditometro_sfuggire_macello.shtml
http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-02-20/rischio-26mila-capi-abbandonati-064359.shtml?uuid=AbFaY5VH
Tutto abbastanza chiaro del perché di questo gran parlare di carne di cavallo...
A questo punto ci sarebbe una battuta da fare, non poco sarcastica e non poco stonata, ed anche prematura... Siccome qualcuno lo penserà, suonerebbe come una omissione il non farla: il vero grosso guaio si avrà quando non ci sarà più carne di cavallo da mangiare, perché vorrà dire che, a quel punto, ci saremo 'giocati' e 'mangiati' tutto (o quasi)...

Tornando al tema dei cavalli da tiro e dintorni, alle processioni ci sono anche i portatori di "Cristi", i "cristezanti" in dialetto genovese: un'altra passione di quelle... tipiche liguri...
Un'usanza che risale a 5 secoli fa, che si va perdendo ma, al tempo stesso, dura a morire.
[Molti siti che ne parlano e immagini si trovano cliccando le parole chiave 'crocifissi liguri' su Google o altro motore]
I Crocifissi sono pesantissimi, possono superare anche i 170 Kg. Difficile per i "portuei" reggerli in "crocco", tenerli in equilibrio e camminarci magari a passo di... musica (quella della banda, sempre presente alle processioni). Difficile per gli 'stramuei" sollevarli sulle braccia per passarli da un "portou" all'altro.
Normalmente questi Crocifissi appartengono alle confraternite. Raramente capita che siano di privati con la passione coltivata agli eccessi...
Il Fisco non li ha ancora adocchiati...
Ma, di questo passo, non è escluso che anche Cristo in Croce e i suoi "cristezanti" possano finire nel mirino...
"Un tempo pagavano per portare i Cristi", potrebbe obiettare qualche bene informato a caccia di evasori...

sabato 23 febbraio 2013

Uno, nessuno, centomila, un milione...


Quanti erano ieri sera a Roma, in Piazza San Giovanni, al gran finale dello Tsunami Tour di Beppe Grillo?
Si sente e si legge di tutto e di più: 100.000, 150.000, 180.000, 400.000, 500.000, 800.000, 850.000, un milione, e chi più ne ha più ne metta...
Dovrebbe essere un numero abbastanza facile da stimare, almeno per qualche conoscitore del sito ed esperto di grandi numeri, magari supportato da qualche rilevazione strumentale sul campo...
Chi sa qualcosa e sarebbe qualificato a parlare non parla. Chissà perché...
I giornali restano tutti sul vago, parlano di una piazza stracolma (come in effetti era) o riferiscono i numeri di qualche fonte non dichiarata o non si sa quanto qualificata...
Lo stesso Grillo ha detto 800.000...
A terzo millennio inoltrato, nell'era dell'informatica e della telematica che giornalmente conquistano sempre nuovi orizzonti, c'è di che rimanere quanto meno stupiti di fronte ad una così banale domanda che, apparentemente, non trova una ragionevole e univoca risposta. Una risposta sia pure approssimata, ma con un margine di errore che magari non superi il ± 5%. E non pare di chiedere la luna...
Che sia da mettere in conto con il progresso di questa società e l'evoluzione dell'informazione?

venerdì 22 febbraio 2013

Bersani, Monti e lo spauracchio della Grecia...


Semplicemente vergognoso come questi due figuri tirano in ballo la Grecia e il dramma che il popolo greco sta patendo, come se ne servono nei loro discorsi, per i loro meschini tornaconti.
Questi, ancor prima che essere dei politici, tecnocrati e professori europeisti, sono degli stronzi!
.
Come tirano in ballo la Grecia? Per chi non li avesse sentiti oggi stesso parlare in TV, è sufficiente cliccare le parole chiave 'bersani (o monti) grecia febbraio 2013' su qualche motore di ricerca per avere sott'occhio svariati articoli online che ne danno ampia testimonianza... Qui di seguito i link a due di questi articoli:
>http://www.corriere.it/politica/speciali/2013/elezioni/notizie/22-febbraio-bersani-comizio-conclusivo%20%20_af57c7d4-7d14-11e2-a4ef-4daf51aa103c.shtml
http://www.grr.rai.it/dl/grr/notizie/ContentItem-c9b67dc2-aff0-4b31-b918-5e9eedf658d4.html
.
Personaggi di cotale sensibilità, sono veramente capaci di far sprofondare un Paese come e peggio della Grecia stessa...
Personaggi veramente meschini, verrebbe da dire...

"Se non fai il bravo, ti porto da Garaventa" dicevano gli adulti ai bambini e ragazzi un pò discoli, ancora cinquant'anni fa, in quel di Genova...
E ai bambini e ragazzi di allora, per un verso non così svegli come le generazioni di oggi, il nome Garaventa incuteva una certa paura, anche se (o perché) non sapevano bene di chi o di che cosa si trattasse...
http://it.wikipedia.org/wiki/Nicol%C3%B2_Garaventa
http://genova.erasuperba.it/rubriche/storia-di-genova-garaventa-nave-scuola-collegio
http://www.liguriainfo.it/nicolo-garaventa-nave-scuola/
Un paragone che non calza granché...
Perché questi due squallidi figuri alludono alla Grecia, Paese d'Europa come l'Italia, come si trattasse di una nazione inesorabilmente votata al suicidio di massa per libera scelta esercitata dal basso, da parte dei cittadini greci...
Altro che convinti europeisti! Questi sono due opportunisti demagoghi!
Semplicemente vergognosi!

Aggiornamento del 23 febbraio 2013
Election days del 24 e 25 febbraio prossimi: previste forti nevicate...
Non appare rilevante che entrambi i personaggi abbiano agitato lo spauracchio della Grecia mettendolo in relazione ai propositi e alle 'minacce' del loro antagonista Grillo, come si evince anche dagli articoli online sopra richiamati. Nel senso che, oggettivamente, ciò non rappresenta né un'attenuante né un'aggravante: avrebbero potuto farlo anche per altri motivi... Persone coscienti e ragionevoli, diverse da loro, lo avrebbero comunque evitato in assoluto.
A questo punto, quasi giocoforza, vale la pena tirare in ballo una vignetta di Stefano Rolli apparsa su Il Secolo XIX di ieri...
Alle azioni seguono sempre le reazioni eguali e contrarie, qualche fisico direbbe...
Reazioni che questi personaggi altro non fanno che tirarsi addosso...

giovedì 21 febbraio 2013

Il Mago della BCE generoso con l'Italia e... con se stesso...

.
La BCE rende noto di avere in pancia circa 218 miliardi di € in titoli di Stato dei PIIGS, dei quali quasi la metà (103 miliardi di €) italiani...
I più bei record sono sempre prerogativa del Bel Paese...
E' questo il conto consuntivo della 'stabilizzazione finanziaria' del Mago...
Un conto che, a giudizio di molti, rimane del tutto provvisorio. Non per lui e soci, che danno per superata la crisi finanziaria... Il tempo dirà chi la vede giusta...
.
Il Drago, poi, batte Bernanke con uno stipendio più che doppio, benefits ed altri extra a parte...
Sempre poco, qualcuno dirà, se confrontato con gli emolumenti e le milionarie buonuscite di tutti quei top manager e gregari che, in Italia, in combutta con i politici, hanno mandato e stanno mandando in rovina fior di società e aziende con l'intero Paese al seguito...
.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2013/02/21/Bce-sostegno-piu-grande-Italia-_8286810.html
.

Crédit Agricole touche le fond avec une perte de 6,17 milliards

Anche in certe banche francesi non si scherza...

http://lexpansion.lexpress.fr/entreprise/credit-agricole-touche-le-fond-avec-une-perte-de-6-17-milliards_373276.html

UK - Child Poverty: One In Five Below Threshold...

... With almost half under the threshold in some areas...

http://news.sky.com/story/1054478/child-poverty-one-in-five-below-threshold

Sterling is no longer a safe haven

Tensioni valutarie in campo...

http://www.guardian.co.uk/business/economics-blog/2013/feb/18/sterling-no-safe-haven-pound-speculators

February 22, 2013 Update
Moody's Downgrades UK Rating From AAA to AA1
http://abcnews.go.com/Business/wireStory/moodys-downgrades-uk-rating-aaa-aa1-18570203

martedì 19 febbraio 2013

«Arrendetevi, siete circondati...»

... Grida Grillo, tra il serio, il beffardo e il ridanciano, oggi in Piazza Duomo a Milano...

http://www.lastampa.it/2013/02/19/italia/speciali/elezioni-politiche-2013/grillo-fa-il-pienone-anche-a-milano-a-roma-forse-dario-fo-e-celentano-kZOZqzdBcaiOl4okGBa9hK/pagina.html

Ma l'aspetto più 'comico' è che il 'messaggio' è percepito dai destinatari come una vera e propria minaccia, parola di TG5 delle ore 20 di questa sera...
Gran brutto sintomo, tipico di chi ha il 'culo sporco' ovvero, per dirla con un pò più di tatto, la coscienza per niente pulita...
Altre emittenti (come RaiNews, ad esempio) optano per una via più diplomatica: fanno vedere, sì , Grillo ma le frasi ‘sotto accusa’ le riferiscono 'fedelmente' i loro addetti: non si sa mai, gli elettori, ascoltandole direttamente dalla bocca di Grillo, con la passionalità che ci mette di suo, potrebbero restarne scioccati e reagire in modo sconveniente!

venerdì 15 febbraio 2013

Il compagno Napolitano ha ragione... al 27%

Comrade Giorgio Napolitano is right... about the 27%

Un pò pochino per potersi definire 'il Presidente di tutti gli italiani'...
Not enough to be called 'The President of all Italians'...

Infatti saranno il 27% (fors'anche qualche punto in meno) di tutti gli aventi diritto al voto (*), gli elettori che voteranno per la coalizione del suo compagno Bersani e quella del suo amico Monti messe assieme...
Una ben misera percentuale...
Ma per i compagni bulgari queste percentuali non esistono... O è il 100% o non se ne parla affatto...
[E, a quanto pare, non interessano nemmeno a quelli come Obama che, in questi giorni, ha ricevuto in visita il ns. compagno presidente (**)]
.
Se tutto sta andando (e ancor più andrà) 'a gonfie vele', è anche questa (e soprattutto questa) una delle 'ragioni'...
Una questione di democrazia calpestata...
'A lack of democracy', per dirla all'inglese, parola di scout...
http://www.scout.org/node_64/node_199/peace_education/scoutpax/social_issues/democracy_or_a_lack_of_democracy
Fa un certo effetto (a noi italiani), poi, che l'inglese traduca allo stesso modo i due termini 'compagno' e 'camerata'... Le spiegazioni possono essere solo due: o è carente la lingua inglese o è cavillosa quella italiana...
http://en.wikipedia.org/wiki/Comrade
----------
(*) Inclusi gli aventi diritto che diserteranno le urne, stimati, fors'anche per difetto, intorno al 45% del totale. Se, invece, di stima per eccesso si trattasse, quel 27% non aumenterebbe comunque in misura significativa e tale da stravolgere il senso del ragionamento di cui sopra.
 Il tutto sulla base dei sondaggi diffusi prima dello stop pre-elettorale
(**) Qualche articolo online sulla visita...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/02/15/napolitano-da-obama-progressi-degli-ultimi-14-mesi-devono-continuare/501428/
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-02-16/europa-riforme-crescita-chiedono-094238.shtml?uuid=AbFNnzUH

Aggiornamento del 26 febbraio 2013
Preso atto che la percentuale dei votanti è del 75,2% rispetto agli aventi diritto (che sono pari al 100%), risulta quanto segue (°):
Bersani (con il 30,5%) e Monti (con il 9,9%) hanno totalizzato il 40,4% di tutti i voti espressi dai votanti.
Una percentuale (il 40,4%) che si riduce al 30,5% se riferita al 100% degli aventi diritto…
E’ quindi ancora corretto affermare che Bersani e Monti, se si dovessero mettere assieme, avrebbero il 30,4% dei consensi degli aventi diritto al voto (e non il 27% come stimato il 15 febbraio u.s.)…..
Sempre e comunque un po’ pochino, come già anticipato…
- - - - - - - - - -
(°) Le percentuali riportate sono la media tra quelle della Camera e quelle del Senato
.

giovedì 14 febbraio 2013

La Grecia sprofonda, nel silenzio dei media...


http://www.laltrapagina.it/mag/?p=14864

Quasi niente di quello che sta accadendo ultimamente in Grecia trapela...
"Che Europa è questa?", qualcuno si chiederà...
Se siamo all'assalto dei supermercati e ad una impennata senza precedenti delle rapine, il collasso totale è imminente così come la fame dilagante... Una questione di settimane forse più che di mesi... Un supermercato o un negozio depredato, è quasi certo, non viene più riattivato né rifornito...
La paura (in chi manovra le leve del potere e controlla l'informazione) che tutto dilaghi e si espanda in modo incontrollabile investendo i Paesi del Sud Europa e poi anche oltre, si tocca con mano...
Ma non è nascondendo gli accadimenti agli occhi della gente, sempre ignara e troppo distratta, che si può scongiurare il disastro...
"Tutto secondo copione", qualcuno dirà...
Politici, tecnocrati, draghi e maghi dell'alta finanza che cosa dicono? Che la crisi finanziaria è superata e che quella economica è in via di superamento! Evidentemente devono aver raggiunto i loro obiettivi! Oppure stanno barando spudoratamente! O, ancora, le due cose assieme! (*)
D'ora in avanti, la recessione galoppante (che in Grecia ha, da un bel pezzo e prima che altrove, spalancato le porte alla depressione) farà il resto, senza nemmeno più il bisogno dell'ulteriore, distruttivo apporto della gang di cui sopra... 
.
Greece’s poverty deepens as unemployment rate hits record 27%
Worst affected are the young, with 61.7% of those in the 15-24 age group without a job
http://www.washingtonpost.com/business/greek-unemployment-rate-hits-record-27-percent-as-recession-rolls-on-poverty-spreads/2013/02/14/6c4de54a-76a2-11e2-b102-948929030e64_story.html

http://www.investireoggi.it/economia/the-guardian-la-grecia-sta-affrontando-una-crisi-umanitaria/

Crolla del 6% il Prodotto Interno Lordo greco anche nel 4° trimestre 2012 (rispetto allo stesso trimestre 2011), dopo un -6,7% nel 1°, un -6,4% nel 2° e un altro -6,7% nel 3° trimestre. Continua a diminuire il PIL anche in Italia e si mette male anche per il resto d'Europa, con la stessa Germania che comincia a perdere colpi...
http://www.corriere.it/economia/13_febbraio_14/pil-italia-in-calo-ne-2012_fbd18a8c-7693-11e2-bad5-bab3677cbfcd.shtml
http://www.ilmessaggero.it/economia/pil_istat_sesto_trimestre_consecutivo_in_calo/notizie/251598.shtml
http://www.lastampa.it/2013/02/14/economia/crisi-giu-il-pil-di-francia-e-germania-aaXrtDaNGyRo7B1rg1JWSO/pagina.html

Fortuna che in Italia abbiamo le elezioni a riempire i media fino alla nausea e, soprattutto, a risolvere tutti i problemi...

(*) Aggiornamento del 18 febbraio 2013
Draghi, lo "stabilizzatore" finanziario...
http://www.repubblica.it/economia/2013/02/18/news/draghi_servono_nuovi_sforzi_all_europa_la_ripresa_sar_molto_graduale-52914083/
C.v.d.

Aggiornamento del 20 febbraio 2013
Tutta la Grecia oggi si ferma: sciopero totale, di tutte le categorie e settori, contro la crisi che fa sprofondare il Paese…
... Facing a sixth year of continuous recession...
[Gli str.... che continuano a scrivere idiozie per Il Sole 24 Ore, del tipo…
si direbbero professionalmente maturi per fare domanda di assunzione all’AFP o altra Agenzia/Testata di prestigio, quali corrispondenti da Atene… Provino a mandare il loro curriculum allegando gli articoli pubblicati e facciano sapere l’esito…]
.
Nuove notizie (ma sarebbe più corretto parlare di conferme), tutt'altro che confortanti, anche per il Bel Paese...
Consuntivo economico, a cura dell’ ISTAT, relativo al 2012:
> crolla il fatturato dell’industria (automobilistica in primis);
> crollano ancor più gli ordinativi;
> crolla la produzione nel settore dell'edilizia...
Nessuna sorpresa, qualcuno dirà…
.

mercoledì 13 febbraio 2013

Crisi edilizia e Stato insolvente: la collera degli imprenditori e delle maestranze scende in piazza...


http://www.guidafinestra.it/temi/Economia__Mercato/news/Crisi_edilizia_la_Collera_scende_in_piazz_13022013.aspx

Novemila caschi gialli hanno ricoperto Piazza Affari, a simboleggiare i posti di lavoro persi, solo a Milano, a causa della crisi...

Grillo: a Genova corre insistente la voce che la sera di domenica prossima...

... Piazza Matteotti e l'attigua Piazza De Ferrari non basteranno per contenere la folla che andrà a seguirlo dal vivo...

                  Sarà vero? Quattro giorni e si vedrà...


Piazza Matteotti                                                                        Piazza De Ferrari

      

                           Le due piazze aspettano...
.
.
Aggiornamento del 18 febbraio 2013
Piazza De Ferrari è stata il teatro del suo intervento...
Stimati in ventimila (diciottomila per la questura) i partecipanti...
http://www.ilsecoloxix.it/p/speciali/2013/02/18/AP2SmLmE-liguria_invade_piazze.shtml

lunedì 11 febbraio 2013

Papa Benedetto XVI rinuncia al suo Alto Ufficio, per ragioni di salute...


... Come previsto dal nuovo Codice di Diritto Canonico, Libro II 'Il Popolo di Dio', Parte Seconda, Sezione I, Capitolo I, Articolo 1 'Il Romano Pontefice', Canone 332, § 2...
"Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo ufficio, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno la accetti."...
http://www.vatican.va/archive/ITA0276/_INDEX.HTM
http://www.vatican.va/archive/ITA0276/__P16.HTM
Questo Codice fu promulgato da Papa Giovanni Paolo II il 25 gennaio 1983 ed entrò in vigore il 27 novembre dello stesso anno...
http://it.wikipedia.org/wiki/Codice_di_diritto_canonico
Quindi, ad oggi, solo due i Papi dopo la sua entrata in vigore, con Papa Giovanni Paolo II che lo promulgò ma non vi fece ricorso in tal senso...
Comunque una bella evoluzione per la Chiesa Romana dopo quasi due millenni...

Sgomento anche tra i cardinali presenti al Concistoro (sentimento mal celato dallo sguardo del porporato seduto a destra nell'immagine, per tutto il tempo dell'annuncio, dato in latino)






                                                                                             Foto Di Meo (ANSA), fulmine sul Cupolone, sera dell'11 febbraio 2013

«Fortuna che c’è a nostra Carfagna elettorale...

 ... quarcosa tira sempre sù»

E' questa la battuta che il comico Neri Marcoré ha fatto ieri sera a Ballarò, in presenza della già ministra di Silvio.
La quale, sentitasi offesa da una "volgare battutaccia maschilista da osteria", ha preteso immediate scuse dal comico...

Carfagna e la battuta volgare di Marcoré

Ma, Signora Carfagna! Cos'è tutto questo Suo turbamento!
Non sono le stesse battute che fa il Suo Principale (che comico è solo part-time) alle ragazze che incontra?
http://www.vanityfair.it/news/italia/13/02/10/video-silvio-berlusconi-lei-viene-impiegata-green-power
Anzi, è convinzione ormai assai diffusa (visto che ne dà continuamente le prove) che il Suo Principale, in questo 'campo', dica di peggio e vada spesso 'fuori dal seminato'...
Con Lei non è successo?

domenica 10 febbraio 2013

10 febbraio 2013: Giornata del Ricordo...

... della tragedia delle foibe, con 20.000 esseri umani eliminati nel modo più atroce...
... e dell'esodo forzato dei 350.000 istriani, fiumani e dalmati...

A complemento e 'suggello' del dramma della II guerra mondiale...

sabato 9 febbraio 2013

Politica italiana: non si potrebbe appaltarla ai rumeni?


Ha fatto una certa impressione l'intervento del Primo Ministro rumeno Victor Ponta alla convention di 'Renaissance for Europe' organizzata del PD a Torino. Un intervento chiaro, in un ottimo italiano:
.
«... Per noi, quelli che siamo venuti dall'ex-Europa comunista, l'Unione Europea è stata sempre molto di più che per voi. E' stata un sogno, veramente un sogno... Berlusconi non è parte di questo sogno, è un incubo piuttosto. Non mi posso immaginare l'Italia con Berlusconi, come non mi posso immaginare Romania con Ceausescu che ritorna. Comunque il passato è il passato, l'importante è il futuro...»

Non si potrebbe appaltargli la politica italiana per un periodo di prova, che so, per un anno come s'è fatto con Monti?
Lo ha fatto anche Alitalia...
Magari, potrebbe anche dimostrare che, quanto accaduto a Fiumicino, non è tutta colpa di Carpatair!
.
http://www.youtube.com/watch?v=vQ5a0fdNCsA
(Dell'intero suo discorso, ciascuno ha facoltà di condividere solo quello che crede giusto e di ritenerlo magari in buona fede, fino a prova contraria, quando giudica con troppo buon cuore certi 'compagni' italiani)
.
Vale la pena riportare anche un'altra sua battuta, sulla quale i politici nostrani, abbagliati dalla fobia del potere e dell'impunità, sembra non riflettano affatto: «Il peggio sarà dopo...», riferito a chi vince le elezioni.
Vero sempre, per politici onesti e coscienziosi...
Oggi (e ancor più domani) vero più che mai, vista l'aria che tira (e che tirerà) ...
Peccato che il politico onesto e coscienzioso sia merce rarissima, un genere quasi sconosciuto agli italiani...
.
P.S. Curiosità...
     > Ponta, un cognome che si incontra in Italia, in certe regioni più che in altre...
     > Ponta era anche il cognome di un vecchio 'alsaldino' genovese, esperto nell'avviamento dei turbo-alternatori (ma questa è un'altra storia, anonima e d'altri tempi...)

Silvio, alla Maschio Gaspardo (PD), si esibisce ancora una volta al meglio di sé...


Trovato un ambiente di lavoro non ostile (almeno all'apparenza), anzi incline all'applauso (anche se misurato), Silvio si sente a suo agio e, ancora una volta, dà il meglio di sé...
E, forse a sua insaputa, strappa anche una diretta di un buon quarto d'ora, intorno a mezzogiorno, a RaiNews...
Non teso e aggressivo come ieri sera, ospite di Lucia Annunziata e incalzato da giornalisti dall'atteggiamento non proprio tenero nei suoi confronti...

Chi lo ha potuto sentire oggi in diretta, linguaggio sciolto e sicuro, parola chiara e persuasiva, una logica sequenziale corretta, senza ricorso alcuno né ad un testo scritto né ad una minima scaletta, si rende conto del perché, in analoghe circostanze in passato, aveva incantato e convinto...
Ma i tempi sono cambiati... Troppa me...lma è passata sotto i ponti...
.
http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2013/02/08/news/berlusconi-arriva-in-veneto-sara-alla-maschio-di-campodarsego-1.6497260

venerdì 8 febbraio 2013

Prodotti Derivati: i togati della Corte dei Conti dettano le regole...


http://www.lastampa.it/2013/02/08/economia/derivati-nel-mirino-della-corte-dei-conti-GlM62lOdIYM7RpAQcAO5AN/pagina.html

Inducono a far credere che i contratti su prodotti finanziari ad alto rischio come i 'derivati' si possano eliminare molto semplicemente, risolvendoli con decisione unilaterale, in modo indolore per gli enti che li hanno stipulati...

O pensano forse ad una rivoluzione finanziaria, sulla falsariga di quella che hanno fatto gli Islandesi nei confronti delle banche?

Certe regole di comportamento nei confronti dei derivati dovevano essere dettate molto tempo fa o quantomeno doveva essere lanciato un adeguato allarme sui rischi connessi.
Oggi è un pò tardi per rimediare senza danni e shock finanziari...

Aggiornamento del 9 febbraio 2013
Alla Corte dei Conti fa eco Ignazio Visco, governatore della Banca d'Italia...
http://www.lastampa.it/2013/02/09/economia/visco-il-sostegno-fornito-a-mps-non-e-il-salvataggio-di-una-banca-in-crisi-50kXqIdPiaRgj1Luh4jlbM/pagina.html
Un buontempone (chissà come...) finito in quel ruolo...
Ignazio Visco: un 'buontempone' alla Banca d'Italia, si direbbe...

Impossibile non scrivere qualcosa su Grillo in questi frangenti...

Sottotitolo: Quel Fenomeno che riempie le piazze reali come quelle virtuali...

Di Grillo oggi parlano le piazze gremite...
Piazze dalle quali parte un chiaro e forte segnale: non se ne può più di tutti questi imbroglioni, parassiti e lavativi...
Piazze dove si pensa e si grida: "VIVA GRILLO CHE GLI DA ADDOSSO COME SI MERITANO!!!"
.
Piazze dalle quali stanno alla larga i personaggi incriminati e che oggi si animerebbero più di motivati contestatori che di sinceri e lucidi sostenitori, semmai si dovessero presentare...
Di questi tempi, molto più 'igienici' per costoro i teatri (e teatrini) al chiuso e nei salotti delle TV...
.

Tornando a Grillo...
Da Internet alle Piazze d'Italia...
Dalle Piazze Virtuali a quelle Reali e viceversa...
Nessuno è in grado di fare altrettanto...
Almeno su questo (ma forse non solo), tutti d'accordo... 

Aggiornamento dell'11 febbraio 2013
Una grinta impressionante anche oggi, in piazza a Rovigo, sotto una tormenta di pioggia e di neve...

giovedì 7 febbraio 2013

I giovani più intraprendenti partono...


Sono giovani e anche giovanissimi decisi, che hanno studiato, che sanno almeno un pò di inglese e che, sopratutto, hanno qualche persona di fiducia nel Paese di destinazione: zii, cugini o altro riferimento, senza il quale tutto sarebbe molto più difficile.
Si sente parlare sempre più spesso anche di Australia e di Nuova Zelanda, Paesi non proprio dietro l'angolo...
Comincia o è già cominciata l'emigrazione del terzo millennio...
Non è una conquista di cui vantarsi ma il risultato di una crisi con tanto di responsabili: in testa a tutti, quei sedicenti politici che, da quarant'anni a questa parte (e anche in tempi a noi molto più vicini), condizionano le sorti del Paese e che oggi si ripropongono per essere rilegittimati a perpetrare ancora disastri e razzie in combutta con le combriccole di faccendieri e parassiti che hanno al contorno...
La speranza è sempre l'ultima a morire, ma questa volta il lumicino si sta lentamente e inesorabilmente spegnendo...

mercoledì 6 febbraio 2013

Piange, il compagno Napolitano...

... Piange per lo stato indecente delle carceri italiane.

Piange lacrime di coccodrillo, il compagno presidente...
Dice che è in gioco il prestigio dell'Italia e delle istituzioni...
.
Le carceri italiane sono al collasso. Detenuti ammassati come nei lager. La funzione di riabilitazione? Meglio lasciar perdere...
Le carceri altro non sono che una delle molteplici facce del Paese... Un Paese allo sfascio...
.
Che cosa ha fatto di concreto, il compagno presidente, per il Paese e per le carceri nei suoi sessant'anni (e più) di 'impegno' in politica?
La risposta è sotto gli occhi di tutti!

lunedì 4 febbraio 2013

"Stipendio sì, ma senza lavorare..." per i 19 operai FIOM di Pomigliano


Il 'top dei top manager' mette in atto la sua nuova, singolare 'strategia direzionale': pagare lo stipendio senza esigere una contropartita... Contro la volontà dei lavoratori che, al contrario, la contropartita la vogliono dare...
E' sempre stato il sogno dei fannulloni... Il dolce far niente e, alla fine del mese, ritirare lo stipendio, come se si fosse lavorato...
La negazione, nel concetto e nella sostanza, del contratto di lavoro...
Il bluff-man FIAT è un pozzo senza fondo di assurdità...
Cose aberranti agli occhi di un normale, sensato datore di lavoro...
.
Dice anche che "fa fatica a pronunciare il nome Volkswagen e che si allena a pronunciarlo ogni mattina...". Tre cittadinanze e decine di milioni di Euro di emolumenti all'anno non bastano a fare di un personaggio mediocre un manager che si rispetti. Anche con battute meschine come questa, ce ne fosse bisogno, dimostra i suoi limiti... Uno che non è nemmeno in grado di fare tesoro guardando a chi fa meglio di lui. Forse, non ci sono nemmeno le condizioni per imbastire paragoni...
.
Dare tempo al tempo per un bilancio completo sul suo operato di ieri, di oggi e di domani...

Il 'compagno' Mussari: "Parlerò, ma non oggi..."


http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/toscana/articoli/1080285/bufera-mps-mussari-parlero-ma-non-oggilex-funzionario-rizzo-cera-la-banda-del-5.shtml

Ma si figuri, 'compagno' Mussari!
Con Suo comodo!
Lei non è mica un ladro di galline!
E non è nemmeno accusato del furto del solito cocomero (*)!
Buon proseguimento!
Faccia pure secondo i Suoi intendimenti!
Si goda al meglio la Sua sacrosanta, meritata libertà!
E arrivederci a quando (e se) Lei proprio vorrà parlare!
In totale libertà di scelta e decisione da parte Sua!
Nel frattempo, veda se può fare qualcosa per la 'causa comune' e per se stesso!
Mediti a fondo e bene che cosa dire e che cosa non dire!
Il tempo non Le è fatto mancare!
Ci faccia sapere qualcosa, eventualmente, ma con comodo!
----------
(*) http://www.bignotizie.it/news/civitavecchia/cronaca/15046-rubano-patate-da-un-campo-6-polacchi-sotto-processo.html

Il retroscena ovvero il reality...
Ecco l'esposto arrivato a luglio 2011 sul tavolo della Consob...
http://www.corriere.it/inchieste/reportime/economia/ecco-esposto-arrivato-luglio-2011-tavolo-consob/a8c88670-6eef-11e2-8e9f-4060dbd697f2.shtml
.

«A Londra la prima cosa che ti insegnano...

... e' che quando ti siedi a un tavolo e parli di finanza, di operazioni, di derivati, e non sai chi e' il pollo, il pollo sei tu...», dice Rizzo, supertestimone nella vicenda MPS...

.http://www.ilmondo.it/economia/2013-02-04/mps-rizzo-dresdner-baldassarri-avrete-delle-sorprese_191889.shtml

No comment

Britain is experiencing 'worse slump than during Great Depression'


http://www.telegraph.co.uk/news/9826857/Britain-is-experiencing-worse-slump-than-during-Great-Depression.html

No comment... Ce ne sono 1600 all'articolo del Telegraph...
Salvo constatare che qualcuno (e nemmeno personaggi di trascurabile rilievo) comincia a tirare in ballo il termine 'depressione' e a fare qualche confronto, non propriamente tranquillizzante, tra la crisi di oggi e la Grande Depressione del secolo scorso...(*)
----------
(*) La Grande Depressione, innescata dal crollo di Wall Street del '29 e durata per tutti gli anni trenta e oltre, fino allo scoppio della 2^ guerra mondiale...
http://en.wikipedia.org/wiki/Great_Depression

Grimsson: IMF learned new lessons in Iceland


http://www.dw.de/grimsson-imf-learned-new-lessons-in-iceland/a-16565334

The global financial crisis brought Iceland to the brink of collapse in 2008. Since then, the country has recovered well by doing many things differently from the rest of the world, President Olafur Grimsson tells DW...

... For example, they did not rescue any banks...

domenica 3 febbraio 2013

ALITALIA: metti un management che nottetempo…

… fa sparire con la pittura le insegne dalla Compagnia di bandiera italiana dalla carlinga e dall’impennaggio di coda di un aereo…

http://www.lastampa.it/2013/02/04/italia/cronache/spray-e-pennello-di-notte-cancellato-il-logo-alitalia-6a8In7dX0ZhGFSj8sVdPCN/pagina.html

Per tutelare il decoro e l'immagine della Compagnia”, dicono gli autori…
Peccato che l’effetto sia esattamente quello contrario…
Un'immagine, questa a fianco, che ha già fatto il giro del mondo...
Un Made in Italy DOP, qualcuno dirà...

Ecco un altro eclatante esempio di management all’italiana (*), di quelli che fanno affondare qualunque azienda o società siano messi a dirigere…
Altri esempi? Molti, nei post recenti e passati di questo blog...

Precedente post su Alitalia (datato agosto 2008)... Alitalia and the Monopolists'Club / L'Alitalia e il Club dei Monopolisti
----------
(*) Management, nell'accezione più comune è l'insieme dei manager di un'azienda o società...
http://it.wikipedia.org/wiki/Direzione_aziendale
In realtà è qualcosa di più...
Ma poi, da Wikipedia versione in inglese... http://en.wikipedia.org/wiki/Management
salta fuori che il verbo to manage deriva dall'italiano 'maneggiare'...
Allora è forse lecito, per casi come questo (e molti altri simili) intendere il management come l'insieme dei 'maneggioni' che 'maneggiano' nell'azienda (e in campo aperto, come testimonia l'immagine qui sopra...), niente di più né di meglio... E, in fondo, tutto quadra, compresi i risultati...

sabato 2 febbraio 2013

Politica, finanza & malaffare: innesco di un tracollo?

Sottotitolo: La spirale discendente della crisi non è lo scivolo di un parco acquatico...

Crisi economica e crisi finanziaria: due crisi interagenti...
Quella finanziaria in grado di fagocitare risorse a tal punto da prosciugare e annullare ogni possibilità di ripresa dell'economia reale...
Quella economica che incalza sempre più le famiglie...
.
Se i magistrati che stanno indagando sul malaffare nelle grandi banche italiane hanno il coraggio di scoperchiare la cloaca, l'effetto può essere un contraccolpo senza precedenti al guscio vuoto della 'finanza creativa'. Vuoto di risorse ma pieno di debiti, crediti inesigibili, titoli tossici, perdite su derivati e, dulcis in fundo, montagne titoli del debito pubblico...
Si tratterà di un tracollo, non del solito scivolo, con annesso effetto domino su tutto il mondo della finanza, della politica... e del malaffare che lega l'uno all'altro fronte...
Il riflesso sull'economia reale e sulla relativa crisi sarà conseguente...
Qualche premuroso (e interessato) estimatore dello status quo (*) ha prontamente esternato sul grave rischio che si sta correndo...
http://www.lastampa.it/2013/02/01/italia/politica/napolitano-troppi-cortocircuiti-tra-informazione-e-riservatezza-CUZyjRJh47T9yxV6NKBR2L/pagina.html
Un messaggio ambiguo, 'cifrato' qualcuno dirà, come da consuetudine...
.
Ma attenzione: ormai la piega che stanno prendendo le due crisi non lascia più grandi spazi di manovra...
I guasti che si sono potuti occultare e rinviare nel tempo, battono alla porta con sempre maggiore insistenza e irruenza...
Quello che non sapessero o potessero a fare i magistrati oggi, si riproporrà, ancora più dirompente, domani o doman l'altro...
Niente è più come prima...
Le pezze, le menzogne e gli insabbiamenti ormai non reggono più...
----------
(*) Pubblicato il bilancio di previsione del Quirinale per il 2013: 352,6 milioni di Euro di uscite da coprire per il suo mantenimento...
http://www.huffingtonpost.it/2013/02/02/giorgio-napolitano-pubblica-su-internet-il-bilancio-del-quirinale_n_2606256.html?utm_hp_ref=italy
"Tanto come l'anno passato, nonostante l'inflazione", dichiarano compiaciuti i diretti interessati...
Che cos'è, se non questo, lo status quo che questi personaggi, ancorché 'compagni', difendono con le unghie e con i denti?

venerdì 1 febbraio 2013

Anche Silvio qualcosa di giusto dice…


http://www.ilvelino.it/it/article/berlusconi-ruolo-tedesco-in-ue-ha-portato-a-disastro/97417ceb-6452-416f-b9fb-8d7752acf936

Le responsabilità ‘domestiche’ che si sono accumulate nei decenni sono così tante e talmente gravi, da far apparire ridicolo pretendere di scaricare sulla Germania le colpe dell’attuale crisi…
Già perché, per il Bel Paese, dopo quarant’anni di malgoverni, corruzione, ruberie, rapine più o meno legalizzate e disastri dolosi di ogni sorta, tutti i nodi, e tutti assieme, stanno venendo al pettine...
.
Che l’austerità applicata ad una economia stagnante possa farla precipitare nella recessione è una considerazione che non fa una piega… La dimostrazione è sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono vedere…
Giustamente, l’austerità, ove necessaria, andrebbe applicata ad una economia sana e possibilmente in crescita…
Ma quando l’economia italiana era in crescita, politici e faccendieri si dedicavano a ben altro (quello a cui si dedicano in permanenza, qualcuno obietterà)…
Ormai i tempi di vacche grasse si sono dissolti da quel dì…
Che una spirale recessiva incontrastata possa poi portare alla depressione, è un’altra sacrosanta verità…
Così come è vero che nulla si sta facendo per contrastare questa spirale…
Il grosso guaio è che c’è un limite a tutto...
C’è un punto di non ritorno oltre il quale i rimedi canonici non hanno più effetto: sicuramente quando la spirale recessiva dovesse sfociare nella depressione, ma fors’anche prima…
Forse un punto di non ritorno già superato... e non da oggi, secondo taluni...
.
Chi si fa un baffo di tutte queste "belle congetture" sono proprio gli artefici del disastro e parassiti al contorno, ovviamente... I quali continuano imperterriti ad imperversare, forti dei vaniloqui, sermoni, balle e buffonate di sempre...
Tra gli artefici anche Silvio & Friends, ovviamente, nonostante certe osservazioni tutt'altro che fuori luogo... Ma, come esperto in economia & finanza, Silvio resta una schiappa, anche lui come gli altri, Bersaniani e Montiani inclusi, con l'aggravante della mala fede... Tutti 'Bluff men' si potrebbero definire, chi più chi meno...